Cure alternative tumoriTorino, muore per un melanoma curato con la “psicoterapia”. Il medico a processo. Repubblica.it

Di fronte ad una grave malattia è comprensibile che una persona faccia di tutto per curarsi o addirittura per guarire.

Se è comprensibile che lo faccia il paziente non è altrettanto comprensibile che lo faccia il professionista ( medico, psicologo, etc.) che dovrebbe attenersi, nel prendersi cura di un paziente, soltanto alle pratiche cliniche riconosciute e considerate efficaci per quel tipo di patologia.

Purtroppo non è raro assistere ad episodi, come questo riportato da Repubblica.it, in cui c’è una “collusione patologica” tra un professionista della salute che non garantisce cure riconosciute ed efficaci e un paziente che per una serie di motivi cerca soluzioni “alternative”.

Ad un paziente può succedere di smarrirsi ma al professionista che si occupa di salute non dovrebbe accadere: quando succede le conseguenze sono catastrofiche, come in questo caso.

Ne approfitto per segnalare l’errore presente nel titolo di Repubblica.it che parla di “psicoterapia”: la dott.ssa è medico omeopata e NON psicoterapeuta.

Inoltre non esistono psicoterapie che pretendono di curare i tumori.

Fonte Repubblica.it

Parole chiave: cure alternative tumori, medicina germanica, omeopatia e tumori.