Le relazioni affettive possono essere una fonte di grande felicità e soddisfazione ma per alcune persone possono trasformarsi in una dipendenza distruttiva. Le dipendenze affettive possono manifestarsi attraverso una serie di comportamenti e schemi relazionali disfunzionali che compromettono la stabilità ed il benessere della coppia.

Cosa si intende per dipendenza affettiva?

La dipendenze affettiva è caratterizzate da una ricerca continua e disfunzionale di affetto, attenzione e conferma da parte degli altri. Chi ne soffre spesso si sente inadeguato e ha paura di essere abbandonato o di sentirsi rifiutato. Di conseguenza, le persone tendono a stabilire relazioni poco sane in cui si sentono emotivamente “aggrappate” all’altra persona sviluppando una dipendenza insana e talvolta autodistruttiva.

Quali conseguenze per la persona?

Le dipendenze affettive hanno un impatto negativo sulla persona in quanto generano una bassa autostima, ansia, depressione e una perdita del senso di identità individuale. Inoltre, le dipendenze affettive possono portare a un ciclo di relazioni tossiche, in cui il bisogno di conferma e affetto diventa prioritario rispetto al benessere personale e alla crescita individuale.

E’ possibile guarire dalla dipendenza affettiva?

Secondo l’American Psychological Association per superare la dipendenza affettiva è necessario:

  • Riconoscere il problema: il primo passo per superare una dipendenza affettiva è rendersi conto di avere un problema e accettare di affrontarlo.
  • Esplorare l’origine della dipendenza: spesso, le dipendenze affettive sono radicate in esperienze passate o traumi; esplorare l’origine della dipendenza può aiutare a comprendere i modelli di comportamento e a sviluppare una maggiore consapevolezza di sé.
  • Costruire l’autostima e l’indipendenza emotiva: lavorare per sviluppare una sana autostima e una maggiore indipendenza emotiva è fondamentale per rompere il ciclo delle dipendenze affettive. Ciò può comportare il rafforzamento delle proprie abilità e talenti, la costruzione di relazioni basate sulla reciprocità e sul rispetto reciproco.
  • Psicoterapia individuale: la terapia individuale è uno strumento efficace per affrontare la dipendenza affettiva.

Rapporto tra dipendenza affettiva e “relazioni tossiche”

Si parla di relazione tossica quando all’interno di una coppia i partner mantengono, più o meno consapevolmente, dei comportamenti e delle dinamiche relazionali dannose.

Come riconoscere una relazione tossica

Le relazioni tossiche possono essere caratterizzate da mancanza di rispetto reciproco, controllo eccessivo, gelosia, mancanza di supporto emotivo, violenza verbale o fisica. In questo tipo di relazioni la persona dipendente si sentirà intrappolata, incapace di allontanarsi o di porre fine alla relazione, anche se riconosce che è dannosa per il proprio benessere.

Segnali di una relazione tossica

La dipendenza affettiva in una relazione tossica si sviluppa e si mantiene spesso a causa di una serie di fattori, tra cui la bassa autostima, la paura dell’abbandono e la mancanza di indipendenza emotiva. La persona dipendente può cercare in modo disperato l’approvazione e l’affetto dell’altro partner, anche se ciò significa sopportare situazioni dannose o sacrificare il proprio benessere.
Questa dinamica relazionale amplifica la sofferenza della persona dipendente portandola sempre di più a sperimentare l’isolamento e il ritiro sociale, a sentirsi inadeguata e incapace di stare nella relazione.

Questo quadro purtroppo tende a peggiorare nel tempo e a cronicizzarsi con notevoli ripercussioni sulla relazione di coppia e in particolar modo sul benessere psicofisico della persona dipendente.

Come uscire da una relazione tossica?

Per uscire da una relazione tossica e superare la dipendenza affettiva è importante chiedere il supporto di uno professionista. Purtroppo molte volte trascorrono diversi anni da quando si inizia a soffrire all’interno di una relazione al momento in cui si decide di chiedere aiuto.

Psicoterapia e dipendenza affettiva

Presso il mio studio di psicologia a Prato mi occupo di problematiche legate alla sfera relazionale e di relazioni disfunzionali. Lo psicologo psicoterapeuta può fornire un ambiente sicuro per esplorare i modelli di comportamento e le dinamiche di relazione disfunzionali; può offrire degli strumenti per sviluppare una maggiore consapevolezza di sé e costruire una sana autostima. Il paziente lavorerà per riconoscere i propri bisogni emotivi e stabilire i propri confini; lavorerà per superare l’isolamento in cui spesso le persone coinvolte in una relazione tossica si trovano.

Col tempo questo lavoro permetterà alla persona di sperimentare relazioni familiari, amicali e sentimentali mature e sane.

Argomenti: dipendenza affettiva, relazione tossica, segnali della dipendenza affettiva, segnali della relazione tossica, guarire dalla dipendenza affettiva, interrompere una relazione tossica.